Ponti sollevatori per officine, meccanici e autoriparatori

Possono essere: a due colonne, a quattro colonne, a forbice, elettromeccanici e elettroidraulici. Sono utilizzati anche da meccanici e autoriparatori.
A seconda degli utilizzi e dello spazio disponibile in officina Ravaglioli possiede modelli per tutte le esigenze e gli usi.

Sono omologate CE e sono realizzati in conformità delle normative vigenti EN1493 (norma specifica per i sollevatori), alla Direttiva 73/23-93/68 sulla bassa tensione e vengono sottoposti alla Direttiva EMC 89/336-93/68.

A due colonne


Sono realizzati nei seguenti modelli: elettromeccanici con trasmissione a cardano, elettromeccanici con trasmissione a catena, elettromeccanici senza pedana, elettromeccanici 5000kg ed elettroidraulici.

Modello KPH 370


Si tratta di un modello senza pedana che permette la massima comodità di movimento nella zona di lavoro e perfetta sincronizzazione dei carrelli indipendentemente dalla ripartizione del carico. E’ dotato di valvole di sicurezza nei confronti di sovraccarichi e rottura di tubi idraulici e valvola di controllo della velocità di discesa. La sincronizzazione del ponte sollevatore è garantita dai cavi non portanti.
Possiedono inoltre dispositivo di appoggio meccanico ad inserimento automatico a garanzia della massima sicurezza in fase di stazionamento e arresto bracci a inserimento automatico e sgancio automatico a terra-geometria conica con effetto autobloccante.
In ogni colonna è presente un pistone di sollevamento che non richiede alcuna manutenzione.
Il ponte sollevatore KPH 370 è regolabile per l’altezza.

A quattro colonne


I sollevatori a quattro colonne sono invece realizzati nella versione elettromeccanica e elettroidraulica.

Modelli RAV 4650 / 6500 kg e RAV 4800 / 8000 kg


Sono dotati di: cilindro idraulico completamente protetto all’interno della pedana fissa; funi di sollevamento ad alta resistenza, zincate e prestirate; puleggie di grande diametro con boccole autolubrificanti esenti da manutenzione; dispositivi di appoggio meccanico (ogni 100mm di corsa) ad inserimento automatico e sblocco pneumatico per lavorare in condizioni di stazionamento a funi scariche; dispositivi di sicurezza meccanici, elettrici ed idraulici conformi alla normativa CE.
La pedana mobile consente la regolazione della carreggiata ed ottimizza l’accessibilità al sottoscocca del veicolo.
Sono inoltre dotati di grande apertura fra le colonne per il passaggio di veicoli larghi.

A forbice


I sollevatori a forbice infine sono disponibili nella versione a basso profilo, elettroidraulica e modelli specifici per veicoli industriali.

Modello RAV serie 700


Si tratta di una gamma completa di sollevatori per veicoli industriali come soluzione ottimale per l'ambiente di lavoro razionale: minimi ingombri a sollevatore alzato; pavimento completamente libero nella posizione tutto basso. Sono adatti per il sollevamento di: grossi furgoni, camion, autobus, autocarri, attrezzati, veicoli dei pompieri, trattori da aeroporto, sollevamento dei bilici, autocarri con rimorchio, autobus snodati.
Caratteristiche:

  • assenza dei collegamenti meccanici tra le pedane
  • perni di articolazione con boccole autolubrificanti non richiedenti manutenzione
  • superficie delle pedane in lamiera bugnata antiscivolo
  • dispositivo di segnalazione acustica nella parte terminale del movimento di discesa
  • dispositivo di appoggio meccanico ad inserimento automatico e disinserimento pneumatico, a garanzia della massima sicurezza in fase di stazionamento
  • sincronizzazione idraulica dei movimenti delle pedane indipendentemente dalla ripartizione del carico
  • pistoni di spunto per un sollevamento più agevole nella parte iniziale.
  •  
    Modulo di contatto veloce Informazioni? Chiedile online!
    ← Prev Step

    Grazie per averci contattato!

    Inserisci un nome valido, email, e la tua richiesta

    Powered by LivelyChat
    Powered by LivelyChat Delete History